Unibo – La brutta diagnosi e la peggior prognosi del Dottore (o meglio: Direttore Generale)

1768833-balanz

Una sentenza del TAR annulla la circolare secondo la quale dovremmo recuperare le visite mediche; il Direttore Generale non può più attaccarsi alla Circolare per ottenere il risultato desiderato…e allora si attacca alla sentenza che la annulla, OTTENENDO MAGICAMENTE LO STESSO EFFETTO DELLA CIRCOLARE ANNULLATA.

Brevi considerazioni:

  1. Cambiando non solo l’ordine degli addendi ma anche i segni algebrici e in ogni caso il DG riesce a trarre lo stesso risultato!
  2. Questa è una prova di alta prestidigitazione, Houdini era un dilettante a confronto.
  3. Ma cos’ha l’amministrazione contro la nostra salute? Vuole risparmiare alle casse dello Stato di pagarci la pensione, evitando di farci arrivare vivi a quella età?
  4. Passando, infine, al serio: bisognerebbe chiedere al dottore (quello che fa il DG e che pare avere la cura per ogni male) perché allora dal 2008 (vigore del CCNL) al 2014 (arrivo della “famigerata” circolare) l’Ateneo ha applicato le condizioni di miglior favore risalenti al 1992?
    Una distrazione di sei anni o, al contrario, un residuo di senso nel rapportarsi coi dipendenti e con le loro condizioni di vita?

CUB chiede la revoca immediata delle circolari, senza condizioni!

CUB-SUR Unversità di Bologna

I commenti sono chiusi.